L’avvio della valutazione del sistema educativo di istruzione, sancito dal D.P.R. n. 80/2013, ha coinvolto a partire dall’A.S. 2014/15 tutte le istituzioni scolastiche in un processo valutativo di cui l’Autovalutazione rappresenta il punto di partenza.

Il processo di Autovalutazione viene svolto a partire da un modello strutturato caratterizzato da domande guida e rubriche di valutazione e da una serie di indicatori che guidano la comunità scolastica nel processo di riflessione che si concretizza nella redazione del Rapporto di Autovalutazione (RAV).

L’attuale piano normativo prevede che anche i Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti (CPIA) rientrino nel Sistema nazionale di valutazione attraverso strumenti caratterizzati da un quadro teorico e metodologico comune a quello che ha coinvolto le scuole statali e paritarie ma pensati per rappresentare specificamente queste realtà.

A partire dall’anno scolastico 2018/19 INVALSI sta conducendo una sperimentazione per avviare il processo di Autovalutazione nei CPIA e per elaborare le infrastrutture necessarie per la futura messa a sistema.

Lo strumento che accompagna e documenta questo processo è il Rapporto di Autovalutazione (RAV).

Il rapporto fornisce una rappresentazione della scuola attraverso un'analisi del suo funzionamento e costituisce la base per individuare le priorità di sviluppo verso cui orientare il piano di miglioramento.

Allegati:
Scarica questo file (RAV_2018_2019.pdf)RAV[Periodo di Riferimento 2018-2019]
Scarica questo file (Indicatori_2018_2019.pdf)INDICATORI[Periodo di Riferimento 2018-2019]
Scarica questo file (Questionario_2018_2019.pdf)QUESTIONARIO[Periodo di Riferimento 2018-2019]